Warning: Use of undefined constant videoembedder_options - assumed 'videoembedder_options' (this will throw an Error in a future version of PHP) in /membri/techinsiders/wp-content/plugins/video-embedder/video-embedder.php on line 306

Acer Iconia 6120

E’ il nuovo ed innovativo notebook targato acer, la sua peculiarità sta nel fatto di avere due display touchscreen da 14 pollici e nessun tasto fisico, se non si considerano gli unici due per l’accensione del laptop e il richiamo della tastiera.

 

Ad essere sinceri, non è una novità il doppio schermo, visto che già Toshiba lo ha fatto. Comunque i due display sono ricoperti da un vetro lucido (di protezione tipo gorilla glass) questo garantisce un’ottima robustezza ma crea anche dei fastidiosi riflessi con luce diretta, infine le impronte rimangono ben visibili.

 

La risoluzione per entrambi i display è di 1.366×768, il lid si può quasi piegare del tutto, visto che può compiere un angolo di quasi 180°. La qualità delle immagini ci ha soddisfatto ma avere gli angoli più precisi sarebbe stato meglio. Parliamo comunque di touchscreen capacitivi, precisi e reattivi nel riconoscere il tocco.

Acer però si è concentrata anche sul look, infatti la parte esterna è in tinta unica senza nessun tipo di logo, il coperchio molto sottile è tenuto da due cerniere, che racchiudono gli unici due tasti presenti. Tutto ciò viene pagato però in termini di peso, per quanto abbiamo a che fare con un 14”.. siamo oltre i 2,7kg.

 

Analizzando la tastiera comprensiva del touchpad virtuale, che come detto si richiama con l’apposito tasto o appoggiando le dita di entrambe le mani, ci rendiamo conto che il layout è identico alle tastiere reali. Occupa praticamente tutto lo schermo, la digitazione è buona, per contro è necessario allenarsi un po’, perché sfiorare un tasto equivale a pigiarlo, fortunatamente c’è un sistema personalizzabile di suoni per avere un feedback mentre si scrive.

Ma oltre a questo abbiamo anche la scrittura intuitiva xt9 e la possibilità di scrivere a mano con il riconoscimento della grafia attivo. Possiamo a nostro piacimento e\o comodità attivare e disattivare anche il touchpad.

 

Acer però non ha puntato solo sulla tastiera e sul doppio display per questo dispositivo, difatti è stata creata un’interfaccia ad hoc, chiamata Acer Ring, richiamabile posizionando cinque dita sul display. Una volta fatto saranno disponibili, TouchPhoto, TouchVideo, TouchMusic con le quali in modalità user-friendly potrete gestire immagini, video e musica. TouchBroswer che estende le pagine web su entrambi i display, ScrapBook e My Journal che in pratica gestiscono una scrivania virtuale con la possibilità di incollare porzioni di pagine web, immagini, video gestendole poi con una barra rapida ed abbiamo notato che le parti di pagine web incollate si aggiornano appena è possibile, non male come idea. Tra tutti però ci è piaciuto di più SocialJogger che in pratica divide lo schermo in tre frame verticali dove si visualizzano le info di Facebook, YouTube e Flickr aspettiamo la possibilità di poterli personalizzare anche con Twitter e\o Feed RSS. Infine con Acer Ring possiamo anche memorizzare delle gesture, come ad esempio una S per Skype.

Ultimo aspetto che guardiamo in questa breve e non certo esausitva analisi di questo interessante prodotto è la parte Hardware che consta di un processore Intel Core i5-480M da 2,66GHz equipaggiato con 4Gb di Ram e 640 Gb di hard disk (a 5.400 rpm). Ormai diventato un must l’integrazione della GPU basata sull’Intel HD con 128 Mb di memoria dedicata, completano la configurazione l’ormai irrinunciabile wi-fi 802.11b/g/n e la webcam da 1,3 Mp che è risultata veramente ottima. Troviamo poi una porta HDMI, due usb 2.0 e una usb 3.0, la porta Ethernet, uscita vga, e jack cuffie\microfono.

 

Le prestazioni hanno evidenziato risultati di poco sopra la media, quantomeno la GPU gestisce efficacemente entrambi i display a patto che ci scordiamo di giocarci. Sul lato consumi il costruttore dichiara un’autonomia di 3 ore, ma nelle varie prove sono state superate di poco le 2 ore e 20 un po’ pochino per quanto sia un dispositivo con due display. Ultimo accenno al calore prodotto, pensavamo peggio ma il valore più alto è di 90° nel centro del secondo display che possiamo tranquillamente accettare.

 

 

Written by AS